Spiagge e ghiacci ai confini del mondo – San Carlos de Bariloche

Standard

Nella sterminata terra dei ghiacci possiamo trovare la graziosa cittadina di San Carlos de Bariloche.

Nahuel Huapi, Bariloche 4

Il nome, in antico Mapuchu ( dialetto di un primordiale popolo che abitava la zona dell’odierno Cile), significa “ il popolo che abita dietro le montagne”. Questo perché la città sorge proprio ai piedi della Cordigliera delle Ande, una catena montuosa dell’America Centrale, che ci regala dei panorami mozzafiato grazie alle sue nevi perenni.

Ghiacciaio Perito Moreno 3

Il nome, in antico Mapuchu ( dialetto di un primordiale popolo che abitava la zona dell’odierno Cile), significa “ il popolo che abita dietro le montagne”. Questo perché la città sorge proprio ai piedi della Cordigliera delle Ande, una catena montuosa dell’America Centrale, che ci regala dei panorami mozzafiato grazie alle sue nevi perenni. Infatti, non appena arriviamo a Bariloche, siamo rapiti dalla meravigliosa visione delle cime delle montagne innevate, costellate di ghiacciai dalle più svariate forme.

Nahuel Huapi, Bariloche 5

Un paesaggio tipico di queste zone, direte voi; ma devo avvisarvi di una singolare e quanto mai affascinante contraddizione presente nel luogo: se abbiamo la fortuna di soggiornare nel periodo estivo, possiamo rilassarci tranquillamente in spiaggia. Concorderete con me di quanto sia stravagante e insolito ammirare una cima montuosa piena di neve sdraiandosi su un inusuale litorale. Tuttavia è reale, e ciò che vediamo attorno a noi ci stupisce momento dopo momento. Assistere a un simile panorama è un privilegio che spero possiate godervi; vi devo però lanciare un avvertimento: le acque dei laghi sono sempre molto fredde, quindi vi consiglio di non azzardarvi a farci un bagno!

Nahuel Huapi, Bariloche 3

Oltre a ergersi vicino alle Ande, Bariloche costeggia il Lago Nahuel Huapi, di origine glaciale e dalle acque blu profondissime.

Nahuel Huapi, Bariloche 7

Qui molti si dilettano nell’arte della pesca, che assieme al trekking e a grandi punti sciistici, costituisce l’attrazione principale del turismo. Se ci addentriamo nella città, una tappa da non farci mancare è sicuramente la Diocesi di San Carlos de Bariloche, una chiesa nella quale si professa la fede cattolica.

diocesi di san carlos de bariloche

Dopo tutto questo esplorare è giunta l’ora di saziare l’appetito! Il ristorante “ Almazen de Sabores” e il “Las Morillas”, sapranno sicuramente accontentarvi. Non perdetevi questa amabile cittadina quasi ai confini del mondo; il paesaggio è splendido e, se volete immergervi nella natura incontaminata di un paesaggio primitivo, questo è il luogo che fa per voi. Per vivere al meglio quest’avventura  visitate 9flats, dove troverete numerose soluzioni come questo economico alloggio a Bariloche e questo accogliente appartamento al Bariloche. Accorrete!

Nahuel Huapi, Bariloche 6

Barcellona – la città arcobaleno

Standard

Barcelona

Per me una delle città più belle al mondo è sicuramente Barcellona, in Spagna. E’ piena di monumenti e capolavori architettonici meravigliosi: il primo esempio che vi cito è la Sagrada Familia, il luogo di culto per eccellenza della città.

Sagrada Familia - Barcellona

Verrete ammaliati dalle sue particolari e laboriose lavorazioni presenti sia all’interno che all’esterno della maestosa chiesa.

interno Sagrada Familia Barcellona

E’ anche uno dei simboli della massima espressione del talentuoso architetto Antoni Gaudì, una delle personalità più importanti legate alla città. Lui ha anche dato a Barcellona un nuovo volto, edificando strabilianti ed originali strutture e decorando la città stessa.

Parco di Gaudì - Barcellona

Le sue creazioni ci colpiscono immediatamente grazie alla moltitudine di colori e materiali diversi con cui sono state realizzate. Possiamo ammirarle soprattutto al Parco Güell, un variopinto giardino pubblico.

terrazza parco di gaudì - Barcellona

Non appena vi mettiamo piede, ci viene in mente di essere in una delle fantasie che avevamo da bambini, dove esseri dalle strane forme e dai mille colori ci circondavano all’ interno di costruzioni che sembrano non avere un senso logico. Sembra quasi che tutto qui sia stato creato dalla mente di un bimbo vivace.

entrata del parco gaudì - Barcellona

E’ una meta perfetta per chi vuole essere rapito dagli intriganti giochi di tinte e materiali, che vano a unirsi armoniosamente con il paesaggio naturale circostante.

particolare del parco di gaudì barcellona

La Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia, conosciuta anche come Cattedrale di Barcellona, merita di essere visitata. E’ un perfetto e classico esempio dello stile gotico, un soffio di antichità nelle novità della località.

cattedrale di Barcellona

Ma non dimentichiamoci anche delle stupende spiagge di Barcellona!

spiaggia barcellona

La città è infatti un perfetto connubio di vacanza – mare con vacanza – città: oltre alle magnifiche opere sopra elencate potrete rilassarvi nelle splendide coste spagnole. Troverete sia molti locali che una ricca vegetazioni e un mare pulito.

porto di barcellona

Per godervi questo soggiorno, date un’occhiata a questo economico appartamento a Barcellona e a questo elegante alloggio a Barcellona! Per altre soluzioni visitate 9flats!

panorama di Barcellona

Per godervi questo soggiorno, date un’occhiata a questo economico appartamento a Barcellona e a questo elegante alloggio a Barcellona! Per altre soluzioni visitate 9flats!

porto di barcellona di notte

Per soddisfare il vostro appetito senza spendere un capitale, vi consiglio “El Tropezon” e “Los Caracoles”. Che aspettate? Correte a visitare questo bellissimo luogo, dove proverete emozioni inaspettate dietro ogni angolo. Una meta fondamentale per il vostro tour alla scoperta della Spagna!

barcellona di notte

L’arte del vetro – Murano

Standard

gondole in vetro murano

Nei pressi della bellissima laguna di Venezia sorge Murano, uno dei tanti gioielli che la laguna Veneta ci offre. E’ un complesso formato da 7 piccoli isolotti (Sacca Mattia, Santa Teresa e San Mattia, San Donato, San Giacomo e San Maffio, Sacca Serenella, San Pietro martire,  Santa Chiara e Santo Stefano.

murano

Prima ho definito Murano un “gioiello”, e non a caso: la località è famosa in tutto il mondo per la preziosa arte della lavorazione del vetro. Solo qui infatti potrete trovare i meravigliosi oggetti fatti a mano dai sapienti maestri vetrai: molto ricercate sono le tipiche maschere veneziane e i ciondoli raffiguranti mirabili paesaggi.

vetro murano

Inoltre avrete anche l’onore e il piacere di poter assistere dal vivo alla creazioni di tali capolavori in miniatura: nelle innumerevoli botteghe troverete gli artigiani che potranno soffiare il vetro secondo le vostre precise indicazioni, per poi vendervi il manufatto.

maestro vetraio murano

lavorazione del vetro murano

Potrete continuare ad ammirare le pregiate opere al Museo del Vetro a Palazzo Giustinian. Qui si trovano varie collezioni gentilmente offerte dalle fornaci delle isole.

l'urlo di munch in vetro murano

DSC00540

Altri luoghi di interesse sono il Duomo dei Santi Maria e Donato, la Chiesa di San Pietro martire e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli.

perline in vetro murano

Da visitare è anche il Faro, grazie al quale potrete godere di una bellissima e romantica visuale della laguna. L’intero soggiorno a Murano è l’ideale per una vacanza di coppia, dove potrete fare lunghe passeggiate tra i rioni del luogo.

DSC00538

Assistere al tramonto del sole che si rispecchia nei corsi d’acqua accanto a noi è un’esperienza indimenticabile da provare assolutamente.

visuale murano

Per viverla prenotate questo economico alloggio a Murano, oppure date un’occhiata a questo accogliente appartamento a Murano. Per altre soluzioni visitate 9flats!

gondole di vetro murano

Dopo che avrete spulciato i negozietti di artigianato locale vi verrà un certo appetito; che ne pensate di gustarsi un bel piatto di baccalà mantecato alla trattoria “Al Corallo”? O un bel piatto di risi e bisi al ristorante “Serenella”? Altre specialità vi attendono nei numerosi locali che vi offre la località, correte ad assaporarli!

trattoria al corallo murano

Amore e fedeltà, draghi e principesse – Gand

Standard

gand

Alloggiate in questa economica camera privata a Gand e in questo luminoso appartamento a Gand, per vivere al meglio la città belga! Per altre soluzioni andate su 9flats! Gand è una magnifica cittadina che sembra ancorata nel medioevo. Infatti possiamo ammirare numerosi castelli e monumenti in stile gotico disseminati lungo tutto il territorio; come l’imponente Cattedrale di San Bavone, il principale centro religioso della città.

chiesa di san bavone gand

gand chiesa di san bavone

torre chiesa di san bavone gand

All’interno ospita numerose opere d’arte, sia pittoriche che non: un esempio è il meraviglioso pulpito barocco di Laurent Delvaux, un prezioso ornamento costruito principalmente in marmo bianco e legno. Un altro esempio è il Polittico dell’Agnello mistico, 12 pannelli di legno dipinti usando la tecnica della pittura ad olio, raffiguranti la Redenzione. Come avrete potuto immaginare l’intera chiesa è un grande scrigno che contiene piccoli gioielli e tesori nascosti; una visita a Gand è d’obbligo anche solo per riempirsene gli occhi. C’è anche la Chiesa di San Nicola, di religione cattolica; anch’essa esprime elegantemente lo stile gotico secondo il quale fu edificata.

Sint-Niklaaskerk Gand

Se invece vogliamo farci un giro anche al Castello dei Conti di Fiandra, avremo davanti a noi uno spettacolo totalmente diverso: sembra il tipico castello medioevale dei racconti, di dure pietre ammassate una sull’altra, con tanto di fossato e ponte levatoio. E in effetti è così: nel vederlo sembra di essere rimasti incastrati in una fiaba, mancano solamente cavalieri e draghi per darle vita. E chi lo sa… magari in passato vecchi cantori e guitti hanno proprio preso spunto da questo capolavoro eterno per narrare le imprese di nobili principi!

castello dei conti di fiandra

Sì, Gand sembra proprio una cittadina che è rimasta indietro nel tempo, con tutti quei palazzi con alte guglie e merletti. E’ proprio la meta ideale per una vacanza alla (ri)scoperta di una dei periodi più amati, quello dei misteri e delle battaglie, della magia e delle principesse. Un altro cimelio, che può fungere da testimone della mistica epoca è il Beffroi, una torre campanaria, con annesso un museo totalmente dedicato alle campane.

beffroi gand

Ad arricchire il paesaggio, già di per se difficile da dimenticare c’è il fiume Lys, un fiume che ci accompagna durante il nostro cammino. Su di esso sorgono anche le antiche case della corporazione. Per quanto riguarda i ristoranti vi consiglio il “ De Blauwe Zalm” e il “Fontein Kerse”. Che aspettate? Aggiungete Gand alla lista dei prossimi viaggi da fare, non ve ne pentirete! Una curiosità: Il titolo del mio post ( ovviamente solo la prima parte) prende spunto da un motto popolare del luogo, che in latino recita: Fides et amor.

Lys Gand

Un labirinto di fontane – Villa d’Este

Standard

A pochi chilometri da Roma, ci attende la bellissima Villa D’Este, vicino Tivoli.

Non fatevi ingannare dal nome, non è una villa per come la intendiamo noi. Possiamo definirla un infinito giardino, tempestato da fontane e monumenti. Si possono ammirare diversi palazzi, decorati con pregiati affreschi interni e singolari sculture.

 

Cito il Chiostro, nel quale ammiriamo numerose sculture che ritraggono alcuni momenti della vita di Salomone. Da lontano possiamo scorgere il suo campanile.

Di seguito troviamo il Palazzo D’Este, sobrio e squadrato, degno esponente del Rinascimento Italiano. All’interno possiamo trovare anche delle ampie scalinate in marmo di travertino. Per ultimi, vi invito a vedere l’appartamento Vecchio e l’appartamento Nobile, entrambi pieni di quadri e affreschi.

Questi capolavori architettonici sembrano farci tornare indietro nel tempo. Sono come pezzi di storia, rimasti ancorati per raccontarci ciò che è avvenuto.  Ma ciò per cui è famosa la Villa, sono i mirabolanti giochi d’acqua delle fontane disseminate lungo il percorso. Sono una vera e propria attrazione…giudicate voi stessi.

 

Fontana dei Draghi

 

Fontana del Bicchierone

 

Fontana del Nettuno

 

Peschiere 

 

Fontana della Rometta

 

 

Fontana dell’Organo

 

Fontana dell’Ovato

 

Via delle 100 fontane

Come avrete potuto notare sono delle vere e proprie sculture e capolavori architettonici, abbelliti e resi ancora più particolari dal fluire dell’acqua. I raggi solari filtrano attraverso il prezioso oro blu, creando luminosi riflessi che vanno a rifrangersi sulle strutture: uno spettacolo unico, che da al luogo un tocco d’incanto in più.

Le fontane mi suggeriscono l’idea di un personale labirinto, nel quale ci si può smarrire, seguendo solamente lo scrosciare dell’acqua. Piccolo consiglio: godetevi un libro con la compagnia della sterminata natura che vi circonda, oppure chiudete gli occhi e abbandonatevi al ritmo delle gocce che cadono.

 

Le evoluzioni acquatiche non hanno ammaliato solo noi: pensate che anche il celebre compositore e pianista ungherese Ferenc Liszt ( meglio noto al pubblico come Franz Liszt) si è lasciato sedurre dall’intrigante ed eterna bellezza della Villa.

 

Il Ristorante “Antiche Terme di Diana” e l’osteria “La Briciola”, daranno il tocco finale alla vostra giornata, allietandovi con le pietanze tipiche della tradizione romana.

Correte a prenotare questa stupenda casa vacanze a Tivoli, oppure questa economica voilla a Guidonia! Per altre soluzioni, andate su 9flats!

 

La città rosa – Jaipur

Standard

Se volete trascorrere un’indimenticabile vacanza a Jaipur date un’occhiata a questo confortevole appartamento a Jaipur e questa invitante camera privata a Jaipur! E’ una città unica e sorprendente, capoluogo dello stato federato del Rajasthan, in India. Per altre soluzioni visitate 9flats!

Fu fondata nel 1728 e progettata secondo schemi moderni. Esplorandola, troviamo numerosi bazar, ricchi di prodotti artigianali locali, come pietre e metalli lavorati. Incamminatevi lungo i maestosi viali alberati, e verrete profondamente rapiti dal costante profumo di spezie che vi accompagnerà durante le vostre passeggiate. Dove, se non in India, potrete gustare particolari pietanze arricchite da un magico sapore esotico? Cannella, coriandolo e cumino abbondano nei piatti cucinati nei tipici ristorantini vegani e non, come al “Moti Mahal Deluxe” e al “ Surya Mahal”.

Tuttavia ciò che vi stupirà non saranno i sazianti piatti unici a base di carne, legumi e verdura, ma le abitazioni che andrete incontrando lungo il vostro cammino. Diverse sfumature di rosa colorano la maggior parte dei palazzi di Jaipur, regalandoci una bellissima visione della città. Sembra quasi che le case e gli stabili formino un unico interminabile monumento, animato dalla vitalità degli abitanti: di rado troverete una popolazione così ospitale e generosa, che vi renderà immediatamente partecipi degli usi e tradizioni locali.

Non fatevi scappare l’occasione di ammirare due bellissimi palazzi, edificati secondo la tipica architettura di questa regione. Il più unico è sicuramente il Jal Mahal ( Palazzo sull’acqua), che sorge nel bel mezzo del lago Man Sagar. Fu concepito come un grande deposito d’acqua, poiché è stato costruito proprio sopra una depressione dove il prezioso oro blu si accumulava.

 

L’altro monumento è l’Hava Mahal ( palazzo dei Venti). Conta ben 953 piccole finestre con balconi sopraelevati (jharokhas), decorati con fitte lavorazioni a forma di rete. Una concessione del maharaja: infatti grazie ai fori presenti, le donne dell’alta società potevano osservare la vita quotidiana in tranquillità. E’ stato costruito imitando la corona di Krishna, un dio Indù.

Non lontano da Jaipur, più precisamente ad Amer, potrete trovare l’Amber Fort, un gigantesco e imponente palazzo, abbellito con decorazioni in oro.

 

 

Una città da scoprire tra mille dolcezze – Perugia

Standard

 

Ogni anno, per una settimana, a Perugia, si tiene l’Eurochocolate, il più grande festival italiano dedicato alla cioccolata. L’attesissima manifestazione coinvolge tutta la parte storica della città, con banchetti rappresentanti le migliori e più famose botteghe e industrie cioccolatiere di tutta Italia.

 

 

Al valore artistico, già elevato, della città, si va, quindi, ad aggiungere la passione per l’ “oro marrone”, già punto di forza del capoluogo umbro.

Se vi capita, quindi, di trovarvi nei paraggi di Perugia nell’ultima settimana di ottobre, potrete cogliere la ghiotta occasione di ammirare le opere del Perugino addentando un kebab al cioccolato

.

Cioccolato, cioccolato ovunque! Durante la fiera avrete l’occasione di assaggiare le più disparate varianti della dolcezza più amata, sia dai grandi che dai piccini: cioccolato bianco con farro, arance candite inzuppate nel dolce nettare marrone, e anche piccole miniature fatte interamente di questo prelibato materiale.

Inoltre, tra i vari stand, potrete acquistare dei simpatici ed originali souvenir che vi ricorderanno sempre di questa indimenticabile visita!

 

 

E dopo tutto questo zucchero…è necessario un po’ di salato! Gustiamoci un pezzo di torta al testo farcita al “Nanà Restaurant”, oppure una calda piadina romagnola al “Caffè di Perugia”.

Finito il tour gastronomico possiamo dedicarci anche alle altre zone della città, prima fra tutte la Basilica di San Pietro. E’ un’imponente chiesa cattolica, dalla quale si erge un campanile che ci accoglie non appena arriviamo in città.

Nelle vicinanze troviamo anche la Porta di San Pietro ( o Porta Romana). E’ incastonata nell’ antica cinta muraria perugina; da qui possiamo accedere a corso cavour, una via ricca di negozi, bar e locali.

Nel corso Vannucci, possiamo ammirare il bellissimo Palazzo dei priori, un palazzo pubblico in stile gotico. All’ingresso troviamo due statue, una raffigurante un leone e l’altra un grifone, i simboli della città.

Di forte impatto, anche il Portale delle Arti, uno degli ingressi al palazzo.

A Piazza Italia si erge il monumento equestre dedicato a Vittorio Emanuele II.

Nelle vicinanze possiamo ammirare anche una stupenda fontana con sirena, decorata da fiori e immersa nel verde.

Perugia è un piccolo gioiellino antico che non aspetta altro di essere scoperto. Per vederla da diverse angolazioni possiamo recarci alla Rocca Paolina; con il tramonto la cittadina si colora di tinte rossastre, regalandoci una visione difficile da dimenticare.

 

 

Non lasciatevi sfuggire l’occasione di visitare questo magico borgo medioevale. In ogni via si respira un’atmosfera d’altri tempi, che vi saprà stregare ad ogni passo.

 

Se volete vivere al meglio una vacanza perugina, all’insegna della dolcezza alloggiate in questo accogliente B&B a Perugia! Oppure che ne pensate di questo simpatico alloggio a Perugia? Per ulteriori soluzioni visitate 9flats e non rimarrete delusi!